Chi è “DiDiF” Daniela Delle Fratte



Daniela Delle Fratte in arte DiDiFChi è “DiDiF” Daniela Delle Fratte

EN:

Daniela Delle Fratte was born in Rome on june 1961.

Also famous with the stage name of DiDiF.

She attends the scientific high scool and sociology at the Sapienza university of Rome where she now lives. She sign her artworks with the pseudonym of DiDiF. She suddenly started painting giving importance above all to the emotion her work spread. Her aim is to discover and compare human feelings to natural phenomenon and in the end, her works talk about her and us.

She is currently Academic senator charge at  A.I.A.M. International Academy of Modern Art

ITA:

Daniela Delle Fratte nasce a Roma il 29 giugno, firma le sue opere con lo pseudonimo di DiDiF.

Frequenta il liceo scientifico e poi Sociologia alla Sapienza di Roma, ove tuttora risiede.

E’ attualmente senatrice accademica presso l’A.I.A.M. Accademia Internazionale d’Arte Moderna.

Il suo amore per la natura la conduce verso un’improvvisa ispirazione al dipingere, l’importante non è solo l’immagine visiva di ciò che rappresenta ma le sensazioni emotive che trasmettono le sue opere poiché il suo scopo è: indagare, confrontare e di seguito rappresentare i sentimenti umani con i fenomeni della natura.

Ha deciso di rendere pubbliche le sue opere nel momento in cui ha preso coscienza che non parlavano solo di lei ma dei paesaggi dell’anima di tutti noi.

“C’è uno spettacolo più prezioso del mare, ed è il cielo,

c’è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l’interno di un’anima”  Victor Hugo.

 

Il valore della sua Arte

Tutto è nato così, quasi per caso, quando prendi coscienza che tutto è così buio avvolto da una sorta di nebbia tra noi ed i nostri cuori, così fitta da non riuscire a vedere più i bellissimi colori dentro di noi ovvero i sentimenti più belli della “nostra anima”, ormai riusciamo a percepire quasi solo quelli di: violenza, gelosia, egoismo e così di seguito.

Sono sempre stata un’amante della natura e spesso mi sono soffermata ad ammirarne la sua bellezza e forza, che è paragonabile ai sentimenti umani, legati gli uni agli altri da un filo “impalpabile ed invisibile” ai nostri occhi; allora perché no?! Mi sono detta: li voglio rappresentare e malgrado non abbia mai preso un pennello in mano ho provato…. forse sono riuscita (me lo auguro) a rappresentarli per farvi vedere con le mie opere la preziosità dei nostri sentimenti più belli: a volte così forti, a volte così magicamente delicati e teneri; e poter restituire i giusti colori per far rinascere le nostre anime.