Vernice Art Fair 2019

Vernice Art Fair 2019

Si è svolta dal 15 al 17 Marzo 2019 la Vernice Art Fair a Forlì quest’anno giunta alla sua 17^Edizione.

Vernice art fair 2019  è la manifestazione ideata e creata appositamente per la crescita e la valorizzazione degli artisti e delle associazioni culturali.

Daniela Delle Fratte, in arte DiDiF, è stata chiamata a partecipare visto anche la continua crescita e interesse per le sue opere da parte sia da collezionisti sia dal più grande pubblico che si approccia a questo genere di eventi, occasioni imperdibili per ammirare opere destinate ad una futura storicizzazione.

DiDiF ha deciso per questo evento di portare due oper uniche dalle tonalità cromatiche opposte ma di forte impatto emotivo e in significato entrambe, intitolate: Coscienza e Stato meditativo.

La fiera di Forlì di anno in anno si dimostra sempre più attenta alla scoperta di nuove forme espressive, ed offre la possibilità agli artisti già affermati di consolidare i propri successi e a quelli emergenti di affacciarsi sulle scene dell’arte nazionale, con l’opportunità di stabilire contatti e scambi culturali con critici d’arte, collezionisti, galleristi, alla ricerca di nuovi talenti su cui investire.

Per consultare il sito della Vernice Art Fair 17^ Edizione cliccate qui

Nel sito in particolarte a questo link è possibile sfogliare il catalogo online della fiera ed apprezzare le opere di DiDiF.

Riportiamo alcune immagini dello spazio espositivo dove DiDiF ha esposto e curato con grande maestria dalla critica d’arte Mariarosaria Belgiovine:

 l'artista DiDiF e le sue opere esposte Coscienza e Stato meditativo
l’artista DiDiF e le sue opere esposte Coscienza e Stato meditativo
Vernice Art Fair 2019 l'artista DiDiF
Vernice Art Fair 2019 l’artista DiDiF
l'artista DiDiF e la critica Mariarosaria Belgiovine
l’artista DiDiF e la critica Mariarosaria Belgiovine
artisti in esposizione alla fiera di Forlì tra cui DiDiF
artisti in esposizione alla fiera di Forlì tra cui DiDiF
Precedente Vernice Art Fair 2019 Attestato di Esposizione Successivo "Quelli che a Boston..."